Latest Posts

auto amnesia

marijuana semi stampa e televisione si sono molto occupate dell’uso terapeutico della cannabis. Dopo l’entrata in vigore della legge sulla canapa il 14 gennaio del 2017, c’è stato un incremento nelle vendite della sostanza legale in diverse città italiane e sono nati negozi growshop che hanno iniziato a vendere la marijuana legale, senzan effetti psicotropi.
Ad oggi nel modo che patologie per cui viene maggiormente prescritta sono il trattamento del dolore cronico e neuropatico, il trattamento di sclerosi multipla e Sla, nella cachessia ed nell’anoressia (stimola líappetito), in aggiunta che in pazienti oncologici affetti da Aids.
In condizioni sperimentali la cannabis ha dimostrato successo agire positivamente su numerosi dei complessi meccanismi quale determinano l’apoptosi, ovvero la morte massiva” dei neuroni, ed è questo il motivo per cui tali farmaci sono stati ipotizzati per il trattamento del morbo di Parkinson, ancora oggi sclerosi laterale amiotrofica e di altre patologie il quale presentano una degenerazione nervosa”, compresa la SM, fenomeni di neurodegenerazione, specie nel momento in cui la malattia progredisce.
Bisognerà poi scoprire quali sono le farmacie che hanno dichiarato la disponibilità alla preparazione galenica magistrale a base vittoria cannabis, ma in genere ce ne sono numerose nella maggior parte di città italiane, anche su questo potrà essere lo specialista a fornire notizie.
La cannabis ha cominciato ad attirare un rinnovato interesse come medicina negli anni ’70 e ’80, in particolare a fine del frequente utilizzo compassionevole da parte dei pazienti affetti da tumore ed AIDS, che hanno riportato giovamento dagli effetti ancora oggi chemioterapia e dalla perdita di peso.
A quella lettera la ministra tuttora salute Grillo aveva risposto ricordando l’ avvenuta richiesta all’ omologo olandese successo un raddoppiamento della quantità di prodotto destinata all’ Italia oltre che la semplificazione della prescrizione voluta dalla stessa ministra con decreto firmato il 25 giugno e pubblicato lo scorso 12 luglio che «sancisce l’uso della cannabis durante la terapia del dolore osservando la senso più ampio» e «anche per questo è considerato inaccettabile che la sua distribuzione non sia garantita in modo uniforme ed capillare in tutto il Paese».
Difatti, analogamente a quanto avviene per qualsiasi altro farmaco, la marijuana per la cura del dolore può causare effetti indesiderati, eppure non tutti i pazienti li manifestano, li manifestano costruiti in maniera differente l’uno dall’altro.
Esprime soddisfazione Fabrizio Volpini, presidente della IV Commissione Sanità regionale: «La nuova legge n. 26 del 7 agosto 2017 concernente l’uso terapeutico della cannabis sta producendo i suoi primi effetti infatti, stanno arrivando anche sul ricettario regionale le prime prescrizioni dei prodotti verso base di cannabis.
La Canapa Light legale al 100% con libera vendita in Italia; contiene valori di THC inferiori ai limiti di legge e valori di CBD altamente nostro Shop vengono effettuate presenti soltanto selezioni delle migliori qualità di Cannabis light destinate a grossisti ed privati.
In Italia, due tra i centri più all’avanguardia in oncologia, lo IEO (Istituto Europeo di Oncologia) e la fondazione Veronesi, sono molto aperti osservando la quest’ambito, tanto che la fondazione cofinanzierà con l’istituto un importante studio scientifico sull’efficacia dei cannabinoidi nel trattamento del dolore oncologico.
Ad Atene, il primo ministro Alexis Tsipras ha annunciato a giugno che la Grecia è ora inclusa nei paesi in cui la consegna della cannabis medica ai pazienti bisognosi è considerato legale” – ma una legge deve ancora risultare presentata al parlamento greco.